Il Blog di UFFICIALEGIUDIZIARIO.EU - Uffici Notificazioni Esecuzioni Protesti & Diritto

www . Ufficiale Giudiziario . eu
Vai ai contenuti

Diritti ed indennità per protesti cambiari ed assegni

Uffici Notificazioni Esecuzioni Protesti & Diritto
Pubblicato da in Protesti cambiali ed assegni ·
Tags: protesticambialiassegni
Diritti ed indennità per protesti
(D.M. 19/03/2014 in G.U. n. 74 del 29/03/2014, a decorrere dal 1° aprile 2014).
Diritto di protesto per ciascun titolo protestato:
4 per mille e comunque non inferiore ad euro 2,16 né superiore ad euro 46,62.
Indennità di accesso.
Fino a:
-          tre chilometri: euro 1,93;
-          cinque chilometri: euro 2,28;
-          dieci chilometri: euro 4,21;
-          quindici chilometri: euro 5,94;
-          venti chilometri: euro 7,36;
oltre i venti chilometri, per ogni sei chilometri o frazione superiore a tre chilometri di percorso successivo, l'indennità di euro 7,36 è aumentata di euro 1,93.
 
Note.
1)      Per ogni atto richiesto, compiuto fuori dell'edificio sede di lavoro, l'indennità è comprensiva del rimborso spese, per i percorsi di andata e ritorno.
2)      Quando il protesto ha per oggetto una cambiale domiciliata presso un istituto di credito, o presso un notaio o ufficiale giudiziario, il diritto è ridotto alla metà.
3)      Quando, all'atto della presentazione della cambiale e della richiesta di pagamento al domicilio del debitore o nel luogo da lui indicato, questi effettua il pagamento richiesto, spetta ai pubblici ufficiali il 50% del diritto di protesto.
4)      Nulla è dovuto per la riscossione dell'importo del titolo già protestato, eccettuato il caso della presentazione all'occorrendo.


Copyright 2017 UFFICIALEGIUDIZIARIO.EU - ( 2001 - 2004 - 2009 - 2011 - 2012 - 2014 ugmonopoli.it )
Torna ai contenuti