Rassegna Cassazione Penale 2015 - Parte Terza - Sezione V - Uffici Notificazioni Esecuzioni Protesti & Diritto

www . Ufficiale Giudiziario . eu
Vai ai contenuti

Rassegna Cassazione Penale 2015 - Parte Terza - Sezione V

---

 TERZA PARTE - QUESTIONI DI DIRITTO PROCESSUALI
SEZIONE V - IMPUGNAZIONI
CAPITOLO I - INAMMISSIBILITÀ DELLE IMPUGNAZIONI E PRESCRIZIONE  (Francesca Costantini)
1. La questione controversa
2. Il rapporto tra inammissibilità dell’impugnazione e cause di non punibilità nella giurisprudenza delle Sezioni unite 
3. La sentenza delle Sezioni unite Bracale 
4. Gli adesivi interventi delle Sezioni semplici 
5. Il nuovo orientamento che ammette la rilevabilità della prescrizione maturata prima della sentenza di appello 
6. La decisione delle Sezioni unite
CAPITOLO II - IL RITO CAMERALE IN CASSAZIONE PER I RICORSI IN MATERIA DI SEQUESTRI  (Luigi Barone)
1. La questione controversa rimessa alle Sezioni unite
2. L'orientamento delle Sezioni unite Serio e Lucchetta 
3. La soluzione adottata dalle Sezioni unite
CAPITOLO III - IL RICORSO STRAORDINARIO PER ERRORE DI FATTO  (Valeria Piccone)
1. La nozione di errore di fatto rilevante ai sensi dell’art. 625-bis cod. proc. pen. 
2. In particolare, Sezioni unite 26 marzo 2015, Moroni 
3. Sezioni unite 27 novembre 2014, Zangari. L’antefatto 
4. Inquadramento della questione 
5. La natura di mezzo di impugnazione del ricorso straordinario per errore di fatto 
6. La legittimazione processuale e le modalità di deposito del ricorso 
7. L’insussistenza dell’errore percettivo e l’impossibilità di apprezzare l’errore di fatto nel caso di specie 
8. I momenti rescindente e rescissorio nel ricorso straordinario per errore di fatto
CAPITOLO IV - IL NUOVO RECLAMO EX ART. 35 TER ORD. PEN.  (Luigi Barone)
1. Premessa: la sentenza “Torreggiani” e l'introduzione nell’ordinamento penitenziario di rimedi preventivi e risarcitori (artt. 35-bis e 35-ter ord. pen.)
2. Prime questioni interpretative della nuova disciplina affrontate dalla giurisprudenza
2.1. La (non) necessaria attualità del pregiudizio ai fini del rimedio risarcitorio ex art. 35-ter ord. pen. 
2.2. L’applicabilità ai procedimenti ex art. 35 bis ord. pen. del regolamento delle spese inter partes 
2.3. Il regime di impugnabilità dei provvedimenti ex art. 35 bis ord. pen. 
2.3.1 Profili di diritto intertemporale 
2.4. Lo spazio minimo vitale secondo le indicazioni della "Torreggiani" 
2.4.1. Gli orientamenti della giurisprudenza di Strasburgo in tema di sovraffollamento 
2.4.2. Gli attuali parametri metrici fissati dalla Suprema Corte
CAPITOLO V - RESPONSABILITÀ DEGLI ENTI E IMPUGNAZIONI DI MISURE CAUTELARI  (Paolo Di Geronimo)
1. Aspetti peculiari della partecipazione ed assistenza difensiva dell’ente 
2. La tesi fondata sul richiamo all’art. 96 cod. proc. pen. 
3. L’orientamento contrario 
4. Il ruolo del difensore d’ufficio 
5. La soluzione adottata dalle Sezioni unite 
6. La compatibilità della costituzione formale nel caso di compimento dei c.d. “atti a sorpresa” 
7. L’eventuale incompatibilità del legale rappresentante

 
 
Copyright 2017 UFFICIALEGIUDIZIARIO.EU - ( 2001 - 2004 - 2009 - 2011 - 2012 - 2014 ugmonopoli.it )
Torna ai contenuti